Chiesa di Sanvincenti

La prima versione della chiesa di San Vincenti è datata alla fine del X secolo, quando i Benedettini costruirono la chiesa ed il monastero. Tuttavia, già nel XII secolo la chiesa ad Abbazia venne sostituita da una chiesa romanica semplice, dedicata allo stesso titolare. Il monastero cessò di esistere nel 1314, e così rimase solamente la chiesa di Sanvincenti, presso il cimitero.

La particolarità dell'edificio consiste nella strutturazione architettonica della chiesa a una navata, con tre absidi inscritte, le cui pareti sono dipinte da tre strati di affreschi, il più antico dei quali si distingue a tratti nelle tracce di colore sbiadite. Il secondo strato, che è anche il più spesso, è stato eseguito alla fine del XIII secolo dal maestro Ognobenus di Treviso, la cui firma è visibile sotto alla finestra dell'abside meridionale. Il terzo strato di affreschi è datato alla seconda metà del XIV secolo.

Durante il Medioevo sono state restaurate le immagini degli apostoli, nonché quella della santa e del committente, che si trovano sulla parete meridionale dell'altare. Gli affreschi del maestro Ognobenus rappresentano il più grande ciclo romanico di affreschi in Istria, e sono stati eseguiti sotto l'influenza bizantina. Sulle pareti laterali, il maestro rappresenta il martirio di San Vincenti e di San Valerio, nonché le immagini della vita di Gesù, come la Visitazione, la Crociffissione e il Giudizio Universale. Nelle absidi sono rappresentati il battesimo di Gesù, la Maiestas Domini e la Maiestas Virginis, mentre sull'arco trionfale sono raffigurate l'Annunciazione e la vittima di Caino e Abele. Sulle pareti della chiesa di San Vincenti troviamo anche il dipinto del più antico Calendario, con le immagini allegoriche dei lavori riferite ai singoli mesi, molto interessante dal punto di vista iconografico. Gli affreschi sono mal conservati e difficilmente distinguibili a causa dell'umidità, ma riescono comunque a stregarci con la loro misticità.

Come arrivarci:
Sanvincenti si trova sulla vecchia strada Pisino-Pola e la chiesa di San Vincenti è situata presso il cimitero.

Nota:
La chiave è custodita presso l'ufficio ecclesiastico di Sanvincenti.

T: +385 (0)52 560 004

Posizione

Email

Riconoscimenti internazionali alla regione dell'Istria

  • Best Olive Oil Region in the world 2016, 2017 and 2018


  • Istria 52 Places To Go In 2017

  • 10 Best European
    Wine Destinations 2016

  • 10 Best Wine Travel Destinations 2015

  • World's 2nd Best Olive Oil Region 2010 - 2015

  • Top 10 Valentine's Day Retreats 2014

Oltre alla vasta copertura mediatica in riviste come National Geographic e Huffington Post, e nelle guide turistiche di fama mondiale come Lonely Planet, i giornalisti internazionali e i tour operator continuano a lodare l’Istria e la sua offerta, classificandola tra le migliori destinazioni turistiche del mondo.

Prenotazioni