Chiesa ortodossa di San Spiridone

Ai Montenegrini ortodossi arrivati a Peroi nel 1657 grazie ai Provveditori veneti che vollero ripopolare il territorio falcidiato dalla peste del 1561, non fu da principio permesso di costruire una loro chiesa, bensì fu loro concessa la chiesa greco-ortodossa di San Nicola a Pola.

 Il desiderio di costruire un proprio luogo di culto dovette attendere l’anno 1788, quando finalmente la Serenissima concesse ai Perolesi l’autorizzazione a costruire la tanto desiderata chiesa. L'odierna costruzione dedicata a San Spiridione risale al 1834. Al suo interno conserva icone e un’iconostasi in legno del XVI secolo con le immagini di santi greci. Ci sono varie leggende che raccontano i miracoli di San Spiridione taumaturgo e vescovo di Trimitonte (Cipro), fra cui quella sul suo potere di calmare le tempeste marine per salvare le navi e gli equipaggi, grazie alla quale è il patrono dei marinai. Accanto alla chiesa c'è il campanile con cupola a lobi costruito nel 1860 e dietro un interessante cimitero ortodosso.

Email

Riconoscimenti internazionali alla regione dell'Istria

  • Best Olive Oil Region in the world 2016, 2017 and 2018


  • Istria 52 Places To Go In 2017

  • 10 Best European
    Wine Destinations 2016

  • 10 Best Wine Travel Destinations 2015

  • World's 2nd Best Olive Oil Region 2010 - 2015

  • Top 10 Valentine's Day Retreats 2014

Oltre alla vasta copertura mediatica in riviste come National Geographic e Huffington Post, e nelle guide turistiche di fama mondiale come Lonely Planet, i giornalisti internazionali e i tour operator continuano a lodare l’Istria e la sua offerta, classificandola tra le migliori destinazioni turistiche del mondo.

Prenotazioni